ladro

Facebook e “Bon Ton”: ecco le 7 regole da rispettare

Facebook è ormai entrato nelle nostre vite, quindi e opportuno conoscere anche le “buone maniere” per il rispetto degli altri utenti e avere una certa reputazione.

Grazia Murtarelli ed Emanuele Invernizzi, rispettivamente ricercatrice e docente presso l’Università di Lingue e Comunicazione Iulm hanno elencato nel loro libro ‘Facebook Etiquette’ (Franco Angeli, 2015), 7 regole d’oro per usare al meglio il social più famoso del  web, che vi elenchiamo qui sotto.

  1. – scegliere la foto giusta del profilo, «meglio soli e ben riconoscibili, informali ma non troppo», e non cambiarla troppo spesso
  2. – amici: non accettare richieste di sconosciuti, ma solo da colleghi, parenti e clienti,  «solo nel caso che te lo chiedano loro, per non rovinare la relazione professionale nella vita reale»
  3. Cosa pubblicare? No a «temi sensibili di tipo razziale, sessuale o religioso ma anche a sfoghi emotivi personali», bene invece informazioni utili, «notizie che ti hanno colpito, luoghi che hai visitato»
  4. Usare ‘like’ e condivisioni «con parsimonia», meglio se riferiti a «contenuti positivi», ed evitare di ‘pubblicare troppo’ per non rischiare di diventare presenzialisti e essere condannati alla spam.
  5. Quanto alla lunghezza, meglio prendersi il tempo per la sintesi e non pubblicare per più di 4 o 5 righe. Per essere ‘a tono’, privilegiare quello ‘moderato’ e senza troppe maiuscole
  6. taggare solo con il consenso nelle norme della privacy per evitare malumori con conoscenti
  7. non usare troppi hashtag o troppo lunghi «confondono il senso e coprono il sapore del piatto che offri»

About Gaetano Boncuore

Gaetano Boncuore
Sono un siciliano appassionato da anni di programmazione web, grafica e pubblicità. Creo e gestisco siti web principalmente su WP, ma anche altre piattaforme, grafiche e video pubblicitari, curando L'immagine del sito sui social. Ricerco strategie di marketing e soluzioni personalizzate per i miei clienti. Di recente mi occupo di SEO e visibilità delle aziende sui principali social network