Intervista a Olga Corso

Intervista a Olga Corso atleta guida per atleti non vedenti.

Chi è Olga Corso?

Olga è una ragazza di 17 anni, piena di vita e molto solare, con tanta voglia di fare e divertirsi sia quando si allena che quando esce con gli amici. È una ragazza molto timida in apparenza, ma che se prende confidenza scherza e ride in ogni istante.

Come e quando è nata la tua passione per l’atletica?

Come ogni sorella minore cercavo la sfida quotidiana con mia sorella e allora provavo ogni sport che praticava Oxana e quando lei ha cominciato con l’atletica l’ho fatto anch’io e non credevo che potesse nascere una passione, ma alla fine correre è divertente e adoro gli sport individuali, perché posso prendermi tutti i meriti se arriva un buon risultato, anche se riconosco l’importanza dell’allenatore sulla performance.

Quando è iniziata la tua collaborazione come atleta guida nel mondo paralimpico?

Con le molte gare a cui partecipava Oxana, io e la mia famiglia eravamo sempre sugli spalti per sostenerla e il mondo paralimpico mi affascinava sempre di più. Poi a 14 anni, sotto consiglio del mio attuale allenatore Massimo Di Marcello, sono andata a fare uno stage per provare a fare la giuda ai ragazzi non vedenti e presi la certificazione. Da quando mi alleno con Massimo, ci sono nel gruppo anche 2 atleti non vedenti, Giada e Daniele e quando si allenano sono io ad affiancarli. Il 12/14 Giugno ci saranno i Campionati Italiani Paralimpici a Grosseto dove io guiderò Giada e non vedo l’ora, anche se l’ho affiancata in varie gare, questa è la prima vera gara importante per Giada e speriamo di fare bene.

Ti piacerebbe partecipare come Atleta Guida alle Paralimpiadi di Rio 2016?

Beh ovviamente mi sarebbe piaciuto, ma è un traguardo oramai troppo vicino e al quanto ambizioso, ma nulla toglie che ci proverò anche per le Paralimpiadi di Tokyo 2020 e anche più in là.

Quale atleta paralimpico ti piacerebbe condurre e perché?

Ho già l’atleta perfetta da guidare, perché Giada Agostini ha 15 anni e io 17, siamo giovani entrambe e stiamo crescendo di allenamento in allenamento e chissà forse è pretenzioso ma potremmo avverare anche noi, insieme, il nostro sogno di una Paralimpiade, forse a Tokio 2020… chissà…

Ti piacerebbe partecipare come Atleta Guida alle Paralimpiadi di Rio 2016?

Beh ovviamente mi sarebbe piaciuto, ma è un traguardo oramai troppo vicino e al quanto ambizioso, ma nulla toglie che ci proverò anche per le Paralimpiadi di Tokyo 2020 e anche più in là.

Oltre l’atletica hai altre passioni?

Adoro gli sport e quando vado al mare adoro giocare a beach volley e mi piace molto anche mangiare i dolci ahahha

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Non so ancora quali sono i miei progetti futuri, perché sono molto giovane, ma di sicuro amo le sfide e ogni situazione che mi si porrà davanti l’affronterò.

Com’è il tuo rapporto con tua sorella Oxana?

Quando ero più piccola ero abbastanza dispettosa e davo molto fastidio a Oxana, perché volevo sempre giocare e scherzare e ora invece siamo entrambe più tranquille e c’è molta complicità tra noi e ci vogliamo un bene dell’anima

Hai un motto?

Non mollare mai, perché il mondo paralimpico mi ha insegnato che ci sono sempre delle difficoltà, ma che la cosa più importante è trovare il modo di affrontarle senza mai arrendersi

Lo staff di MRFANWEB ringrazia Olga Corso per aver concesso questa intervista.

 

 

About Dalila

Dalila
Ciao a tutti mi chiamo Milly Dalila ho 22 anni sono della provincia di Ascoli Piceno (Marche). Sogno di diventare una blogger. Sono tifosa della Juventus. Ho la passione per i tatuaggi...